I 10 MOTIVI PER CUI NOI DONNE BENEFICIAMO DI UN BUSINESS COACH

Per tirare fuori il meglio di noi. 

Questa sarebbe la risposta sintetica che racchiude tutto.

Ma vediamo i dettagli insieme.

NON SIAMO CONSAPEVOLI DEL NOSTRO VALORE

La tendenza a criticarci prende spesso il sopravvento sulla consapevolezza di ciò che già facciamo bene. Tendiamo a nascondere i nostri punti di forza rincorrendo quello che pensiamo ci manchi. 

Siamo scese in campo da poco. Abbiamo conquistato centimetro dopo centimetro diritti e posizioni lavorative di leadership impensabili decenni fa. Ma ci stiamo confrontando con un mondo maschile di cui pensiamo dover prendere le sembianze.

Spesso dimentichiamo l’immenso valore che portiamo nel mercato. Spesso mettiamo da parte le doti di una leadership femminile per ricalcare quelle maschili. E li perdiamo il nostro valore.
Mentre gli uomini fanno fatica a costruire le relazioni, che costituiscono un asset fondamentale, le donne sono naturalmente portate all’ascolto, al dialogo e quindi alla creazione di relazioni. Doti che rendono unico un buon leader, il quale è a servizio delle mission. Sheryl Sandberg, Direttore Operativo di Facebook, afferma “Se lo scopo di un leader è aiutare gli altri a dare il meglio di se verso una visione condivisa e avere un impatto che duri anche oltre la propria esistenza, non rispecchia forse ciò che fa naturalmente una madre?” 

Il leader non è l’uomo alpha, spinto dall’ego e dall’ambizione; ma un uomo che guida, ispira e potenzia le persone. 

Diventare consapevoli di chi siamo e dei nostri valori, farà la differenza non solo nei nostri risultati ma in quelli di cui altri, aziende e collaboratori, possono beneficiare. 

ABBIAMO DIFFICOLTA’ A DELEGARE E COLLABORARE 

A molte di noi piace sentirci necessarie. 

Oppure vogliamo fare tutto da sole. Perché siamo “forti”, perché come lo facciamo noi, nessuna mai; perché finché ce la faccio vado avanti… 

Siamo così concentrate sull’esterno, su ciò che facciamo per gli altri, che sia per aiutarli o per impressionarli, che perdiamo di vista noi.

Cosa vogliamo fare realmente.

Come quello che facciamo impatta sulla nostra vita.

E come stiamo spendendo il nostro tempo.

Il Coaching ti fa fare luce su una visione della vita più ampia. La vita che vivrai è data dalla somma delle azioni che fai ogni giorno; analizzarle una per una ti permette di fare chiarezza su ciò che relamente sai fare e vuoi fare. E cosa invece è necessario lasciare da parte, delegare o chiedere la collaborazione di altre donne ( o uomini ).

Quando diventiamo consapevoli di noi e della visione della nostra vita, l’eventuale competizione con altre donne sarà trasformata in collaborazione e sorellanza. 

CI PIACE AVERE SEMPRE RAGIONE

Si sebbene capiti spesso, non è la regola 😉 

Molte di noi sono spaventate dall’idea di sbagliare e che qualcuno le scopra. Questo porta all’esitazione, al dubbio, all’analisi eccessiva o al fare troppo affidamento sugli altri. 

Imparare a fidarsi di noi stesse, analizzare una situazione oggettivamente e utilizzare la nostra esperienza a nostro favore è ciò che si allena con un coach.

Oltre ad imparare a gestire gli imprevisti e attraversare ogni difficoltà che potremmo incontrare lungo il percorso senza farci sopraffare ma prendendo il controllo. Perché si capiterà di sbagliare, ma ciò che oggi ti può sembrare un errore domani potrebbe essere la fonte del tuo successo. E anche questo si può apprendere e allenare.

ABBIAMO DIFFICOLTA’  A FISSARE OBIETTIVI E PRIORITA’

Siamo eccellenti nelle ToDo List, che spesso non hanno una fine.

Abbiamo la spinta a voler realizzare, tutto e subito.

E così ci dimentichiamo a volte i passaggi intermedi tra dove siamo e dove siamo dirette. 

E la possibilità di sentirci frustrate e sovraccaricate è altissima.

Anche uno studio condotto in Inghilterra evidenzia come noi donne siamo abili nei processi ma ci perdiamo nel fissare i goals. 

Grazie al Coaching questo cambia. Non perché si entri in possesso di una bacchetta magica ma perché si sviluppa la capacità di fissare obiettivi coerenti con la nostra visione. Il Coach ti accompagna a  distinguere tra obiettivi e progetti e a definire priorità, giornaliere, settimanali e mensili. Così ricomincerai a sentirti più leggera e, grazie ad una migliore organizzazione, riuscirai a fare di più e meglio. 

NON CI RENDIAMO CONTO DI COME CI SABOTIAMO DA SOLE

A volte ci sembra di girare in tondo e non arrivare mai da nessuna parte, soprattutto quella in cui vorremo arrivare. Non ci rendiamo conto che spesso infatti mettiamo in atto comportamenti che minano i nostri stessi risultati. Questo è principalmente dovuto ai pensieri ripetuti o inconsci.  

Il Coaching ci rende consapevoli dei nostri pensieri e di come sostituirli con nuovi pensieri che realmente ci supportino nel raggiungimento di ciò che vogliamo. La nostra mente cosciente è solo la punta dell’iceberg , indagare la profondità dei nostri pensieri ci permetterà di scovare tesori sepolti, eliminando ciò che non ha alcun valore. 

NON ABBIAMO LA TENDENZA A PENSARE STRATEGICAMENTE 

Siamo intuitive. Siamo anche passionali e animate da ciò che vogliamo raggiungere. Ma ci perdiamo il processo spesso. E  così a volte si parte a creare il sito web senza aver definito bene chi è il cliente ideale e il valore aggiunto della nostra offerta.

Lavorare con un coach permette di avere una visione d’insieme, definire la mission e il piano d’azione con obiettivi misurabili che ti porterà alla meta ma senza saltare passaggi cruciali che non ti fanno risparmiare tempo, ma solo tornare indietro e ripartire dal via.  Senza dimenticare che potresti individuare nuovi metodi e strategie per raggiungere meglio e prima il tuo scopo. 

SIAMO ABITUATE A SACRIFICARCI. PRIMA IL DOVERE E POI IL PIACERE.

Sebbene sacrificare significhi fare qualcosa di sacro; per molte di noi ha assunto il significato di rinunciare a se stesse. Fare qualcosa che non le rende né felici né soddisfatte, ma solo più lontane dalle loro passioni. 

Ci hanno abituato che il dovere è una cosa e il piacere è un’altra, e che questo viene sempre dopo, alla fine e se c’è tempo. Così abbiamo distinto il lavoro con la passione e pensare che possono essere una cosa sola, riesce difficile. Pensare di portare nel lavoro chi siamo e cosa ci piace, sembra una bella idea ma poco realizzabile.

Con il coaching impari come il piacere sia la chiave di svolta per creare una vita che sia piena e soddisfacente in ogni area. Dalla famiglia alla carriera. Che le tue passioni sono le molliche di pane da seguire per individuare la tua missione e come puoi integrare ciò che ami nel tuo lavoro e far crescere il tuo business. 

Il tuo lavoro dev’essere l’espressione autentica di chi sei. E ciò che ti rende felice è parte essenziale di chi sei. 

TEMIAMO DI ESSERE VISTE COME  QUELLE “STRXXXE” 

E’ un nuovo mondo. Stiamo contribuendo alla costruzione di un nuovo mondo in cui anche le donne possono vivere una carriera felice e una famiglia amorevole, se è questo ciò che vogliono.  Ma la battaglia interna a volte si fa sentire e fuori, spesso diciamolo, non ci aiutano. Da fuori ci spingono a scegliere. E anche noi siamo combattute tra un approccio accogliente e uno più forte e carico. Ma le due cose non si escludono a vicenda. Insieme possono lavorare bene. Maschile e Femminile, se integrati, possono fare la differenza. Il Coaching ti accompagna a riconoscere i tuoi valori femminile e valorizzarli, come ti incoraggia a utilizzare la tua ambizione e voglia di realizzazione.  Creando una vita che non ti costringa a scegliere una cosa sacrificando l’altra. 

Pensiamo di dover scegliere tra l’Amore e la Carriere. Ma non è vero. A meno che non sia quello che vogliamo. 

PENSIAMO DI NON MERITARCELO

Che si tratti di soldi o successo, facciamo fatica a sentire dentro di noi di meritarlo davvero. E questo può far ritardare i risultati o non farceli godere veramente. Che ci chiediamo se siamo abbastanza brave per ciò che vogliamo fare o se ci meritiamo di eccellere… rende il nostro viaggio più lento e difficile, perché anziché trovare un modo per farcela troveremo motivi per fermarci che validino la nostra percezione limitante. Imparare a valorizzarci e sentire che siamo meritevoli di ciò che vogliamo semplicemente perché esistiamo ( e non ci servono premi o autorizzazioni per farlo ) è uno dei più bei benefici del coaching. 

CADIAMO NELLA TRAPPOLA DEI SENSI DI COLPA

Siamo fatte per essere felici e realizzarci. Eppure cadiamo nella trappola dei sensi di colpa. Che dipendano da noi stesse o dagli altri, Il coach ti accompagna non solo a riconoscerli ma a superarli, in modo tale che se qualcosa o qualcuno cerca di farti sentire in colpa per la vita che vuoi e stai realizzando; Tu possa dire tranquillamente “ Vuoi farmi sentire in colpa? Beh non ce la farai!!” 

“OGNUNA è CHIAMATA A PARTECIPARE ALLA REALIZZAZIONE DEL PRESENTE E DEL FUTURO, CHE CI PIACCIA O MENO. 

CON IL SILENZIO O CON LE NOSTRE VOCI FACCIAMO LA DIFFERENZA. 

COMUNQUE. NEL BENE E NEL MALE.

MA CHE TIPO DI DIFFERENZA VOGLIAMO FARE?”

Lucia Giovannini

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *